Accordi imprevedibili - Walter Savelli | recensione
Giudizio complessivo: Ottimo
95%Score

Walter Savelli

Accordi imprevedibil: parafrasi musicali omaggio a Claudio Baglioni

2016 (Indie) | contemporary music

walter-savelli-jaloMolti impropriamente lo definiscono “il pianista di Baglioni”, sicuramente una posizione di prestigio ma nel caso di Walter Savelli è assolutamente una dicitura riduttiva; con tutto il dovuto rispetto ai pianisti e al grande Claudio Baglioni.

Infatti Walter Savelli oltre ad essere un raffinato pianista con esperienza cinquantennale, è un ottimo arrangiatore, insegnante e brillante compositore. Un talento italiano.

Ne è la riprova il suo ultimo lavoro: “Accordi Imprevedibili” con sottotitolo: “parafrasi musicali omaggio a Claudio Baglioni”, uscito da qualche settimana, ha già riscosso un notevole successo se considerato il fatto che il disco (strumentale di piano solo) è uscito solo in formato digitale ed appartiene a un mercato di nicchia. E’ attualmente tra i best seller su amazon.

Sostanzialmente l’idea originaria per questo album é consistita nel prendere alcuni brani di Claudio Baglioni: “Ragazze dell’Est”, “Fotografie”, “Quei due”, “Mille giorni di te e di me” e “Tieniamente” facendone una rielaborazione (paraphrăsis, παράφρασις) armonica in chiave classica contemporanea. Il tutto confezionato con due brani inediti, originali dello stesso Savelli: “Sipario (apre)” e ” Sipario (chiude)”. Quest’ultimo sostanzialmente è un canone inverso del brano “Sipario (apre)”.

Otto mesi di lavoro hanno portato ad un eccellente risultato, una considerevole elevazione del valore intrinseco dei pezzi senza stravolgerne le melodie e le caratteristiche stilistiche volute dall’autore Baglioni al tempo della pubblicazione.

I brani nei quali si evince una maggiore operosità compositiva e quindi complessità armonica sono “Fotografie” e “Quei due”, meravigliosi all’ascolto, come del resto tutto il disco, ricchi di sfumature, Walter Savelli ha agito senza mai stravolgerli, mantenendo altresì quel delicato equilibrio tra riconoscibilità del pezzo originario e catalizzazione del proprio intento musicale, del proprio talento. Prendere delle canzoni POP di un grande artista, tra l’altro pezzi consacrati alla storia della musica e farne un’originale e personale rivisitazione strumentale di piano solo in chiave classica senza snaturare l’essenza degli stessi è prerogativa solo per chi ha frequentato a lungo (35 anni di sodalizio) l’autore originario dei pezzi.

Un disco pienamente riuscito, sul quale Walter Savelli ha saputo, con grande maestria, polarizzare verso la sfera classica ciò che appartiene ad altro genere musicale.

 

Tracklist

  1. Sipario (apre)
  2. Ragazze dell’Est
  3. Fotografie
  4. Quei due
  5. Mille giorni di te e di me
  6. Tieniamente
  7. Sipario (chiude)

Il sito di Walter Savelli

 

 

Top