Gli applausi alla Prima di Idomeneo hanno battezzato con successo un nuovo, spettacolare allestimento che valorizza tutte le forze scaligere: orchestra , coro, corpo di ballo e grandi solisti assieme a tutti i reparti scenotecnici.

Lo specialista Diego Fasolis ha portato in buca l’energia e la ricercatezza timbrica e strumentale che lo hanno reso celebre, restituendo preziosi dettagli del primo capolavoro della maturità operistica di Mozart.

Intensità ed impatto scenico sono le armi vincenti di Matthias Hartmann,  che con una regia imponente e suggestiva, sempre in movimento, rievoca l’ambientazione arcaica di questo dramma di liberazione dai lacci del destino.

Nel cast vocale si distinguono il tormentato re Idomeneo di Bernard Richter, l’eroico figlio Idamante vivacemente reso en travesti da Michèle Losier e le due rivali in amore Ilia ed Elettra, perfettamente interpretate a caratteri opposti dall’angelica Julia Kleiter e dalla travolgente Federica Lombardi. Personaggi chiave per tutta l’opera sono anche il coro, che ha ottenuto un vero e proprio trionfo, e i danzatori impegnati nella coreografia originale di Reginaldo Oliveira.

Repliche: 22, 25 e 29 maggio; 1 (ScalAperta), 4 e 6 giugno.
Posti disponibili online e in biglietteria a partire da 29€.

 

Top