Il 2021 inizia a suon di Rock con “Ale” (Red Owl/Visory Records), il nuovo singolo dei Loverdose.

Dopo oltre 20 anni di gavetta, esperienze, live in giro per lo Stivale e l’esordio discografico con l’album “Radioattivo”, la band capitanata da Alessandro Manferti torna a farci emozionare e scatenare, ma con classe, con “Ale”, il loro nuovo singolo, apripista del secondo progetto full length, “Game Over”, la cui uscita è prevista nei prossimi mesi.

“Ale”, con le sue sonorità romantiche ma potenti, curate nel minimo dettaglio, racconta un amore impossibile, inarrivabile, di quelli che ci fanno sognare nei film e nei romanzi, di quelli che ciascuno di noi, nella propria esistenza, se non ha vissuto vorrebbe vivere, di quelli che ci completano senza che ne cogliamo il senso, facendoci sentire vivi e grati; di quelli che, essenzialmente, danno tutto senza chiedere nulla in cambio. Un amore puro, vero nel senso più profondo del termine, un amore sincero, leale, che arricchisce senza assorbire, che fa sentire la propria assenza, ma soprattutto la propria presenza, che vuole essere cercato, ricordato, ma che non crea una dipendenza autolesiva e distruttiva; il desiderio privato dell’ossessione, scaturito ed arricchito soltanto da amore, calore e passione.

“Ale” è una creatura incantevole, irraggiungibile, che affascina con la propria presenza e lo fa con semplicità, senza giochi e senza inganni. “Ale” è una di quelle persone che sembrano esistere soltanto nel nostro immaginario, ma che, a volte, il destino ci fa incontrare e quando capita, come afferma la band, “sono guai”.

«Abbiamo scelto “Ale” – dichiarano i Loverdose – per inaugurare il nuovo anno ed il nuovo progetto, che vedrà la luce nel corso del 2021 e questo perché volevamo iniziare con un po’ di energia e perché è un brano che ci è piaciuto fin da subito; quando abbiamo incominciato a lavorare agli arrangiamenti, infatti, abbiamo capito all’istante che sarebbe stato il pezzo giusto per partire in questa nuova avventura».

La ricerca continua di un amore che pare essere scritto e scalfito soltanto nella nostra mente e nel nostro cuore, che all’improvviso si materializza in una figura che sfiora la perfezione, o per lo meno, l’idea di perfezione che ciascuno di noi ha – fortunatamente e deliziosamente – diversa per ognuno di noi.

La neve oltre le finestre e quel calore portato solo da “Ale”: una dichiarazione d’amore moderna, viscerale, romantica, scandita da chitarre, batteria e dal ritmo del cuore, che emerge dalla voce roca ed incisiva di Alessandro.

Un brano che apre il 2021 all’insegna della buona musica, ma soprattutto, dell’amore, quel sentimento che, in maniera trasversale, inaspettata, sincera e dirompente, avvolge tutti, facendoci sentire uniti ed uguali, ognuno con le proprie meravigliose differenze. Quel sentimento così inspiegabile a parole, ma così comprensibile in tutto il mondo, di cui tutti noi necessitiamo.

Cresciuti musicalmente insieme, innamorati da sempre dell’Hard Rock e del Pop anni ’80, i Loverdose sono una vera e propria live band, in grado di coinvolgere platee di ogni età, grazie al loro talento, alla loro grinta e ad un background ricchissimo di influenze musicali nostrane ed oltreoceano, a cui aggiungono sempre un’impronta stilistica personalissima, riconoscibile, un vero e proprio marchio che, nel corso degli anni, li ha resi tra i gruppi rock italiani più apprezzati da pubblico ed addetti ai lavori.

Biografia.
Nell’estate del 2016 Alessandro Manferti (voce e chitarra), Paolo Ferraris (chitarra) e Mauro Benvenuti (batteria), dopo tanti anni di esibizioni live in cui presentavano solo cover, decidono di rimettersi in gioco ed iniziare un nuovo progetto di inediti ed è così che nascono i Loverdose. L’idea di base, da subito, fu quella di dare ai brani mood e sound tipici del rock che si suonava in Italia negli anni ‘90. A Gennaio 2017, la band lancia il progetto sui Social, con una una versione demo di “Come vivo io”, brano che nel tempo diventerà un vero e proprio biglietto da visita musicale per i quattro artisti, nonché il loro primo singolo ufficiale. Nei due anni successivi, ai Loverdose si uniscono altri due componenti, Giuseppe Luscia (basso) e Gianmarco Tempio (chitarra) e tutti insieme lavorano assiduamente al loro debut album, “Radioattivo”, che vede la luce nel 2019, mentre “Come vivo io” prende sempre più piede tra il pubblico, raggiungendo anche le radio estere. Nel Dicembre del 2019, i Loverdose decidono di iniziare una nuova avventura, iniziando la stesura dei brani che andranno a comporre il loro secondo disco, “Game Over”, anticipato dal singolo “Ale”. Una band talentuosa, completa, un vero gruppo rock all’italiana in grado di portare i propri ascoltatori in un’altra dimensione, fatta di grinta, energia e di sorpresa, quell’elemento che da sempre caratterizza il Rock allo stato puro.

FacebookInstagramWebsite

Top