Dopo il suo progetto “12 Songs Of Summer”, che da un anno a questa parte lo ha visto pubblicare ogni mese una nuova canzone o un remix, il troubadour musicale svedese David Alexander conosciuto come Summer Heart è tornato a parlare dei dettagli del suo ultimo EP “Ambitions”, che esce oggi su Icons Creating Evil Art.

Dopo essere rimasto indipendente per oltre otto anni, SUMMER HEART ha di recente firmato per la rinomata etichetta svedese Icons Creating Evil Art. La casa discografica, che ha un roster di artisti impressionante, è il luogo ideale per ospitare la direzione musicale, fresca e adorabile, del musicista. Al pari di quanto realizzato fino ad oggi, la sua ultima collezione di canzoni sembra trarre influenza e ispirazione dalla vita quotidiana, che gli ha sempre fornito uno stile di scrittura estremamente concreto e in cui è facile rispecchiarsi. Pregno della sua estetica brillante ed euforica, ogni brano sembra raccontare la storia dell’uomo che si cela dietro il nome, offrendoci una visione più semplice e intima della sua visione.

Scritto tra il suo recente viaggio in California e la sua città natale a Malmö, in Svezia, il frontman ci offre una miscela di racconti personali della sua vita sentimentale, per lasciarsi andare e vivere la vita così come accade. Mentre ‘Ambitions’ affronta le ansie e le insicurezze del cosa fare dopo, la canzone ‘Motorcycle’ lo vede di nuovo di buon umore, scrollandosi di dosso le esperienze passate e sentendosi di nuovo libero.

Ma continuando a tenere le sue carte vicino al suo cuore, questa nuova uscita è ancora piena di tutte le imprese romantiche per cui David è conosciuto. Con ‘Good Together’, che lo vede inseguire quel brillante ed elegante sound dream-pop che tutti noi conosciamo e amiamo, l’opener dell’EP, ‘Ambitions’, funge da copertina per questo nuovo viaggio.

Parlando della nuova raccolta, David dice: “prima di andare in tour mi assicuro sempre di concludere tutto il lavoro che ho rimandato o ignorato per poter tornare a una tabula rasa. Ma da quando il mio tour è stato cancellato per la prima volta nella mia vita adulta non ho avuto niente da fare. È stato molto liberatorio e ho potuto sedermi e pensare a quello che volevo creare e a quello con cui avevo lottato in passato. Mi sono reso conto di volere troppo e non sono mai riuscito a rallentare e a vedere le cose da una prospettiva diversa. L’EP stesso si basa sull’avere grandi ambizioni e sul desiderio di fare così tante cose allo stesso tempo, ma non sempre sapendo dove mettere la propria attenzione.”

Altro su Summer Heart
Spotify
Instagram
Facebook
Youtube

Top