Andrea Bocelli torna sulla scena discografica mondiale con un disco, “Believe”, dalla forte impronta spirituale: “Il concetto di “Believe” si basa su tra parole: fede, speranza e carità”, scrive l’artista sui social presentando un album ad alta intensità emotiva, che vanta un inedito di Morricone e che sarà anche un evento streaming il 12 dicembre dal teatro Regio di Parma.

Con una selezione toccante di canzoni legate dal filo rosso della fede,  “Believe” è un disco spirituale che arriva a distanza di 21 anni da “Arie Sacre”, album di brani di musica sacra che con 5 milioni di copie vendute in tutto il mondo risulta ancora oggi il disco di classica di un solista più venduto di tutti i tempi.

Coprodotto da Steven Mercurio (Sting, Placido Domingo) e Haydn Bendall (Paul McCartney, Kate Bush, Elton John, Freddie Mercury, Tina Turner) l’album raccoglie brani intimisti e contemplativi che hanno ispirato e sostenuto Bocelli nel corso degli anni, melodie che hanno contrassegnato la sua infanzia e la sua adolescenza in Toscana.

La tracklist è l`esito di una ricerca spirituale che ha coinvolto l`artista, in questi anni, in un costante crescendo. Pagine capaci di parlargli al cuore, al cui interno brilla un inedito di Ennio Morricone, “Inno sussurrato”, il cui testo è opera di Pacifico. Il disco racchiude anche la potente esibizione di “Amazing Grace” con Alison Krauss (cantante e violinista americana con 27 Grammy Awards), due duetti con una delle più importanti cantanti liriche al mondo, il mezzosoprano Cecilia Bartoli (Grammy Award, 10 milioni di dischi venduti e onorificenze da parte dello Stato italiano, francese e monegasco) su “Pianissimo” e “I Believe”, e il brano “Gratia Plena”, canzone portante dei titoli di coda del film “Fatima”, diretto da Marco Pontecorvo e acclamato dalla critica, con la colonna sonora originale del Maestro Paolo Buonvino.

E in “Believe” Bocelli indossa anche le vesti di compositore con una sua impostazione inedita di “Ave Maria”, appositamente pensata per questo disco. Ci sono anche melodie come “Mira il tuo popolo” che lo riportano a quando era ragazzo e che “Rappresentano la colonna sonora dei miei ricordi d’infanzia”. E ancora, alcuni dei brani preferiti dalla sua famiglia come “Hallelujah” e “You’ll Never Walk Alone”. Tra le numerose gemme del disco, anche “Fratello sole sorella luna (Dolce è Sentire)” di Riz Ortolani, celeberrimo brano presente nell’omonimo film di Franco Zeffirelli, e “Angele Dei”, composizione di Puccini appena scoperta, arrangiata da Michael Kaye. Originariamente era stata scritta senza testo, quindi il tenore ha chiesto che fossero aggiunte le parole di una preghiera indirizzata ad un angelo custode.

Top