DANILO MEMOLI TRIO A PALAZZO GUARNIERI

Live recording esclusivo in vista del nuovo tour

Feltre – “Cos’è per me la musica? È semplicemente tutto, è la mia vita”. A Danilo Memoli non servono giri di parole e lunghe spiegazioni quando parla della sua passione. Alla vigilia delle registrazioni a Palazzo Guarnieri lui e la sua band sono entusiasti e pieni di progetti. Perché sì, il Danilo Memoli Trio tornerà nel Bellunese. Lo farà venerdì 21 settembre, con un concerto intimo in una location esclusiva, la sede dell’Unisono Jazz Club in piazza Vittorio Emanuele a Feltre. Cinquanta posti a disposizione per un live di prestigio che darà la possibilità di gustare il meglio del repertorio del gruppo e, allo stesso tempo, darà il privilegio di assistere alla registrazione di una band.

Non un concerto qualunque.

Lo performance sul palco verrà registrata dal Centro di Musica Unisono e il materiale servirà a Memoli per promuovere il tour europeo dei prossimi mesi. Insomma l’agenda della band prenderà il via proprio da Feltre. “Suoniamo molto in Germania, nei Paesi scandinavi, in Svizzera, Francia e Norvegia e vorremmo proseguire questo lavoro inserendo nei live anche solisti americani, newyorkesi magari – spiega Memoli -. Le registrazioni ci serviranno per promuoverci”.

In un’ora e un quarto di live i musicisti attraverseranno in volata tutto il meglio del repertorio, brani propri come arrangiamenti di grandi standard. Una decina di pezzi in tutto, tra temi di Thelonious Monk, Charlie Parker, Mc Coy Tyner e Duke Ellington e composizioni scritte dal pianista.

È un trio di “pezzi grossi”. Al pianista Danilo Memoli si affiancano contrabbassista newyorkese Marc Abrams e il batterista Enzo Carpentieri alla batteria: due musicisti che hanno all’attivo collaborazioni di rilievo con musicisti di livello internazionale. Nomi come Chet Baker, Sal Nistico, Steve Grossman, Eddie Henderson, Gil Evans, Luca Flores, Larry Nocella, David Boato per quanto riguarda Abrams; John Tchicai, Massimo Urbani, Dick Oatts, Sandro Gibellini, Pietro e Marcello Tonolo, Steve Grossman, Robert Bonisolo e per Carpentieri. Entrambi hanno preso parte a parecchie incisioni discografiche.

In quanto a Memoli, ha accompagnato negli anni musicisti italiani come Pietro Tonolo, Carlo Atti, Roberto Rossi, Fabrizio Bosso e americani come Dave Schnitter, John Mosca, Vincent Herring, Jesse Davis, Bob Sands, Eddie Henderson e Steve Grossman, nel cui quartetto milita dalla fine degli anni ‘90. Oltre a suonare come sideman, Memoli ha pubblicato parecchi cd a proprio nome tra il 1998 e il 2013, gli ultimi dei quali con il suo Newropean Quartet, gruppo che vede il tedesco Ralph Reichert ai sassofoni.

Prendere parte al concerto è semplice. Da qualche giorno il Centro di Musica Unisono ha attivato il servizio di biglietteria online, accessibile dal tasto rosso ben evidente nella home page del nuovo sito www.centrodimusicaunisono.com. Il pagamento è previsto tramite paypal e carta di credito e l’acquisto è possibile fino alle 12 di venerdì.

Sarà un antipasto. Un assaggio della grande stagione che attende gli amanti della musica jazz tra ottobre e dicembre. Fino alla fine dell’anno ogni fine settimana la sala concerti di Palazzo Guarnieri ospiterà un live, un calendario di nomi importanti che sarà svelato nei prossimi giorni. “Si tratta della seconda parte del calendario messo a punto per festeggiare i vent’anni dell’Unisono – spiega Niccolò Ferrari Bravo, proprietario del Centro e direttore creativo -; proporremo il meglio del jazz italiano, ma non solo. Ci saranno concerti classici, è previsto un omaggio a Claude Debussy a cento anni dalla sua morte. Concluderemo alla grande il 2018, insomma”.

Al Danilo Memoli Trio seguirà, il 30 settembre, il Concerto per pianoforte di Alessandro Cesaro.

Inizio concerto alle 21.30

Biglietti 15 euro. Prima fila 20 Prevendita online 3 euro. Per restare aggiornati su tutte le novità del calendario Unisono, https://www.centrodimusicaunisono.com/ o seguire la pagina Facebook Centro Di Musica Unisono.