Nove frammenti di un viaggio tra il contemporaneo,  l’autobiografico, la favola, lo spaesamento. Si presenta così ‘Padri’, debut album del duo Somarionda, in uscita il 19 dicembre in vinile (ed. limitata) e su tutte le piattaforme digitali. Un album che proprio un debutto non è, se andiamo a scorrere i lavori di Othavio (voce e scritti) e Bud Lee (strumenti e samples) che, dopo l’esperienza collettiva di LatobesodelaFazenda, decidono di riunirsi in duo.

‘Padri’ verrà presentato in streaming su radiorogna.it sabato 19 dicembre dalle 15.00 nell’ambito della tramissione “Distrogna”, in diretta dal Distro’ di Via Marsala a La Spezia.

Già online invece il video teaser dell’album, un assaggio di ‘Giullari’, diretto da Le Grottesche, Camilla Floreancig e Rocco Malfanti, con la partecipazione della danzatrice Midori Watanabe.

Le 9 tracce, due strumentali e sette con voce (di cui una con la collaborazione di Dott.D da Bologna), gravitano intorno all’hip hop, al funk, all’elettronica con un rappato narrativo che catapulta in un universo fatto di telefoni intelligenti, giullari contemporanei e pianeti in crisi sentimentale.

Dopo Nümei, album uscito lo scorso anno interamente in dialetto spezzino, questa volta Danilo, in arte “Othavio”, ha scelto di lavorare sulla lingua italiana. Il produttore, Matia Bud Lee, dal canto suo, ha creato una gamma di ambienti sonori tra i più svariati, alcuni fatti ad hoc per la voce del rapper, altri capaci di diffondersi in totale autonomia. ‘Padri’ è stato registrato nella Nassa di Manarola (Cinque Terre) e mixato da Dario “Daddario” Casillo al Cambusa Wave Studio di Reggio Emilia.

SomaRionda

somarionda.bandcamp.com

www.instagram.com/somarionda/

www.facebook.com/somarionda77

BudLeeOthavio_SomaRiondaSomarionda è un intreccio di transiti e di stazionamenti. Una gestazione, eppoi una nascita, da due Padri. Due fratelli. Il rap, il funk, l’elettronica sono la matrice, ma ogni brano è una progressione: niente, o quasi, finisce come inizia.
C’e’ un approccio ‘nerd’ sia alla musica che alle liriche, poco lasciato al caso.
Bud Lee e Othavio gravitano tra i suoni da diversi anni e dopo l’esperienza collettiva di LatobesodelaFazenda, si riuniscono in duo per piazzare un nuovo tassello. Provare a fissare un punto dove tutto sfugge. Nove frammenti di un viaggio tra il contemporaneo, l’autobiografico, la favola, lo spaesamento. Con un contributo di Dott.D.
——-
BudLee – cultore del vinile, deejay/producer dai primi anni 2000, nella sua storia c’e la breakdance e la passione per il funk. Ha prodotto mixtapes e collaborato con rappers e gruppi in qualità di beatmaker; ha condotto “la rubrica dei 4 quanti” all’interno della trasmissione “ritmAzione” per la webradio radiorogna.it e sta per uscire col primo 7pollici tutto prodotto e suonato dalle sue mani: GEODE.
Othavio – parte del gruppo LatobesodelaFazenda (2004-2013), ha collaborato a svariati progetti tra il rap e lo spoken word.

Il suo ultimo lavoro è Nümei, “audioggetto” tra la prosa e il rap nel dialetto di La Spezia; è stato autore e voce della trasmissione “ritmAzione – il groove salvavita” in onda su radiorogna.it.

Top