Ecco tutte le dieci start up in gara. “Babylon” sfrutta la tecnologia dell’idroponica per poter costruire delle serre sopra i supermercati; “Covergel” propone una linea di abbigliamento basata sull’endotermia evaporativa grazie ad un gel brevettato in grado di riportare il riequilibrio termico e tenere il corpo costantemente asciutto; “Flood HyDrone” invece è una start up che si occupa di prevenire catastrofi alluvionali effettuando accurati studi attraverso tecniche innovative come l’utilizzo dei droni;  Mysafe-watch,  lo smartwatch che risponde alle esigenze dei malati di Alzheimer e dei loro familiari; B&P Buisness and personal card propone “B&P card”, una soluzione che crea biglietti da visita digitali e interattivi; “Cheapbag” risolve i problemi relativi ai costi del trasporto dei bagagli in aereo dando la possibilità di condividerli tra più persone; “Connex Desk” la start up che propone soluzioni tecnologiche per agevolare il lavoro di squadra, trasformando scrivanie in tablet 2D e 3D; il team di “Globescovery” propone invece un’applicazione che  grazie alla geolocalizzazione e ai contenuti foto e video provenienti dallo smartphone realizza automaticamente un diario di viaggio condivisibile. Infine, d’impronta fashion è “Vic” (Very Important Choice) che rende i brand di abbigliamento sostenibili e accessibili a tutti tramite un preciso modello di condivisione di tre capi al mese e, infine, dal fronte beauty, arriva “Beautic”, la creazione di una community della cosmetica per trasformare la propria passione in un’opportunità di guadagno.

PREMIO DONNA TREVIGIANA Per quanto concerne il premio dedicato alla donna trevigiana dell’anno, le votazioni popolari on line sul sito www.trevisocreativityweek.it hanno registrato un boom superiore alle aspettative, con migliaia di voti unici. Il parere del popolo del web, dove emergono le personalità più capaci di comunicare on line, sarà poi pesato dalla giuria di qualità, che deciderà a chi assegnare il riconoscimento di 700 euro da destinare a sostegno della causa per la quale è stato riconosciuto il premio. Il nome della vincitrice sarà comunicato nella mattina di sabato 20 ottobre nel corso dell’ultima tappa, in programma presso il salone del Palazzo dei Trecento di Treviso. In apertura, è prevista una tavola rotonda su “Donna, impresa e lavoro” alle 11. Al tavolo Stefania Barbieri (consigliera Parità per la Provincia di Treviso), Arianna Cattarin (responsabile progetto Home: LEI – Center for women’s leadership – Ca’ Foscari), Giovannella Baggio (vice presidente Volksbank) e Francesca Neroni (Leader Rete al Femminile Treviso). Seguirà il premio dedicato alla Donna Trevigiana dell’anno. Spiega Giampaolo Pezzato, l’organizzatore della Treviso creativity week: “Il nostro intento è promuovere, incentivare e sostenere personalità femminili di spicco della provincia di Treviso che con intuito e coraggio si sono distinte nei diversi settori, dall’economia alla cultura, dall’ambito sociale a quello artistico e creativo. È l’occasione per riflettere su come sta cambiando il ruolo della donna non solo nel mondo del lavoro ma in tutti gli ambiti della società”.

CONTATTI E INFORMAZIONI La Treviso Creativity Week è la settimana della creatività e del business organizzata da Innovation Future School, con il patrocinio della Regione, della Provincia e della Camera di Commercio, dall’11 al 20 ottobre in una dozzina di sedi diverse della Marca Trevigiana e del Veneziano.  Per info: segreteria@trevisocreativityweek.it. Web: www.trevisocreativityweek.it.

Top